Vai direttamente al contenuto
GIORNI
:
ORE
:
MUN
:
SEC

Tutto quello che devi sapere sulla Dermatite Atopica

Il Dr. Rodríguez Álvarez è un rinomato specialista in dermatologia con una vasta esperienza nella salute della pelle e nel trattamento della pelle sensibile. La sua formazione approfondita comprende numerosi gradi di specializzazione in diversi campi della dermatologia, come il Master in tecniche di filler viso o tossina botulinica, tra gli altri. Inoltre, ha abbinato la pratica clinica all'insegnamento attraverso corsi di insegnamento nel Master Dermoexpert del Collegio dei Farmacisti.


Nel corso della sua eccellente carriera ha ricoperto incarichi di responsabilità ed è attualmente Direttore Medico del Centro Dermatologico Dra. Amparo Rodríguez, dove si prende cura dei suoi pazienti con le ultime tecnologie mediche e tutti i comfort affinché si sentano nelle migliori mani.

Una delle cause più comuni nel mio studio sono i pazienti che arrivano preoccupati per le condizioni della pelle. Molte volte si tratta di ciò che i dermatologi conoscono come dermatite atopica o eczema atopico della pelle e che viene ereditato, nella maggior parte dei casi, dai genitori ai figli. Sapevi che in Spagna la Dermatite Atopica nella popolazione adulta è del 7,2%? Colpisce cioè 3.400.000 persone.

Inoltre, la prevalenza dell’atopia sta registrando un notevole aumento. Nel 1960 l’atopia colpiva il 5-10% della popolazione, mentre oggi la percentuale si avvicina al 10-20%.

Di seguito voglio condividere con voi le domande più frequenti su questa patologia che, pur essendo molto diffusa nella popolazione, può essere curata in modo efficace e migliorare la qualità della vita della persona che ne soffre.

Perché si manifesta la Dermatite Atopica?

La pelle di una persona atopica non svolge correttamente la sua “funzione barriera” e consente ad alcuni allergeni di penetrare nella pelle e causare infiammazioni. Il risultato è una costante sensazione di prurito e irritabilità che incide senza dubbio sul sonno, sullo stress, sulla mancanza di fiducia e sulla qualità generale della vita.


La dermatite atopica non ha una cura conosciuta e richiede una buona routine di cura della pelle per alleviare i sintomi. Se soffri di questa patologia è molto importante seguire questi consigli dermatologici di base:

  • Detergi delicatamente la pelle con detergenti senza sapone, chiamati syndet
  • Applicare un emolliente efficace sulla pelle due volte al giorno
  • Indossa abiti di cotone
  • Mantenere una temperatura ambiente bassa per evitare la sudorazione
  • Quando finisci di fare sport, fai subito la doccia
  • Come riconoscere la Dermatite Atopica

Se pensi di soffrire di dermatite atopica, sappi che i segni più visibili sulla tua pelle sono la desquamazione e le chiazze rosse e ruvide, oltre alla pelle secca, tesa e pruriginosa. La dermatite atopica appare più frequentemente sul viso, in particolare sulle guance e sul mento. Con il passare del tempo compaiono macchie rosse causate dall'eczema anche sul collo e nelle pieghe della pelle attorno ai gomiti. Nel corso del tempo, la pelle può ispessirsi e abbronzarsi attraverso un processo chiamato "lichenificazione".



Si osservano spesso cicatrici da grattamento, il cosiddetto “ciclo cutaneo atopico” prodotto da prurito-gratta-prurito. Questa costante sensazione di prurito influisce negativamente sulla qualità della vita delle persone che ne soffrono (insonnia, stress, bassa autostima...) e anche delle persone che li circondano.

Quali sono le cause della Dermatite Atopica?

Sebbene la causa della dermatite atopica non sia stata ancora scoperta, possiamo osservare alcuni fattori comuni nelle persone che soffrono di questa condizione della pelle:

  1. Genetica. È stato dimostrato che se i genitori soffrono spesso di allergie, come asma, rinite o raffreddore da fieno, i loro figli hanno maggiori probabilità di soffrire di dermatite atopica.
  2. Clima . Nei climi freddi e nelle città più inquinate si rileva un rischio maggiore di soffrire di dermatite atopica.
  3. Età . Va notato che quando l'età della madre al momento del parto aumenta, i bambini corrono un rischio maggiore di soffrire di questa condizione.
  4. Genere . Si osserva che le donne hanno una propensione leggermente maggiore rispetto agli uomini a soffrire di dermatite atopica.

La pelle con dermatite atopica è secca e pruriginosa, quindi le persone che ne soffrono hanno la tendenza a grattarsi la pelle, indebolendo ulteriormente la funzione barriera della pelle. Di conseguenza, gli allergeni provenienti dall'ambiente penetrano più facilmente e i batteri causano più irritazioni e aumentano la sensazione di prurito. Questo ciclo negativo è chiamato “ciclo della pelle atopica”.

Quali fattori possono scatenare la Dermatite Atopica?

Ci sono alcuni fattori che scatenano o aggravano i sintomi dell’eczema atopico; sono fattori che contribuiscono.

  • Alimenti come: latte, formaggio, frutti di mare o noci
  • Alcol
  • Acari domestici, polvere, polline
  • Tessuti poco traspiranti come nylon o lana
  • Alcuni detersivi
  • Fatica
  • Insonnia
  • Sudore
  • Fumare
  • Nichel, presente negli orologi o nei gioielli
  • Formaldeide

Quando compare la Dermatite Atopica?

La dermatite atopica nel 50% dei casi di bambini affetti da eczema atopico si manifesta durante i primi mesi di vita e la malattia scompare da sola all'età di 5 anni.

La Dermatite Atopica può essere curata?

La dermatite atopica non ha una cura definitiva, ma i suoi sintomi possono essere tenuti sotto controllo adottando alcuni accorgimenti come l'utilizzo di detergenti senza sapone (detti Syndet), evitando i bagni di acqua calda e applicando un emolliente due volte al giorno.

Come trattare un'epidemia di Ezcema Atopico

Quando i sintomi sono gravi (macchie rosse di secchezza, graffi, macchie varie...), i dermatologi prescrivono solitamente trattamenti con corticosteroidi. Questi trattamenti per l'eczema hanno un'azione antinfiammatoria e, pertanto, vanno applicati sulle zone infiammate della pelle per alleviare e ridurre il danno causato dal grattamento il più rapidamente possibile, anche se dovrebbero essere utilizzati per periodi di tempo limitati, poiché può causare effetti collaterali come assottigliamento della pelle.

Alcune persone affette da dermatite atopica di solito stanno bene, ma di tanto in tanto sperimentano esacerbazioni o riacutizzazioni della dermatite atopica. Non esiste una regola comune per quanto tempo durano questi focolai. In alcune persone possono comparire una volta all'anno, oppure una volta al mese o alla settimana. Alcune persone presentano sintomi che durano pochi giorni, mentre altre persone presentano sintomi per diverse settimane o mesi.

Il dermatologo, specialista nella cura dell'Atopia

Se noti chiazze rosse, pelle secca e prurito costante sulla pelle del viso, del collo o delle zone articolari che non si attenua mai grattandosi, ti conviene rivolgerti al tuo dermatologo di fiducia, perché siamo gli specialisti adatti ad affrontare la patologia. I corticosteroidi sono sicuri nel trattamento della Dermatite Atopica? I corticosteroidi somministrati per via orale possono in alcuni casi avere alcuni effetti collaterali, come ritenzione di liquidi, disturbi del sonno, rallentamento della crescita, ecc.

Ma i corticosteroidi sotto forma di crema rimangono sulla superficie della pelle e non causano gravi effetti collaterali. Si consiglia tuttavia di usarli con cautela, perché un uso eccessivo può portare all'assottigliamento e all'indebolimento della pelle.

Trattamento della dermatite atopica

La cura quotidiana dell'eczema atopico prevede due fasi, l'insorgenza e la fase di mantenimento

Durante l'insorgenza, i dermatologi consigliano normalmente di applicare creme con corticosteroidi e una volta scomparse le lesioni causate dall'eczema atopico, inizia la fase di mantenimento.

La dermatite atopica è una condizione cronica della pelle, quindi la chiave per effettuare un trattamento di successo è la regolarità e l'applicazione di un buon emolliente due volte al giorno durante la fase di mantenimento. Le creme emollienti ripristinano la barriera cutanea che protegge la superficie della pelle e limitano la penetrazione degli elementi irritanti, riducendo così il prurito causato dalla secchezza ed evitando che si manifestino ulteriori focolai o limitandone la durata.

Eczema atopico e microbioma

La pelle sana ospita miliardi di batteri benefici che garantiscono il corretto funzionamento della funzione barriera della pelle. Questo insieme di microrganismi è noto come microbioma. Le persone che soffrono di dermatite atopica hanno un microbioma alterato Differenza tra Xerosi e Dermatite Atopica

Sebbene siano strettamente correlati, non sono la stessa cosa. Xerosi è il termine medico per indicare la pelle secca, potremmo dire che la xerosi può essere considerata un passo preliminare e necessario affinché si manifesti l'eczema e quindi trattando adeguatamente la xerosi, oltre ad alleviare il fastidio, in molti casi ne preveniamo anche la comparsa. eczema. L'eczema comporta un'alterazione della barriera cutanea che porta a secchezza per la perdita di acqua attraverso la pelle e infiammazione e di conseguenza compariranno arrossamenti oltre alla desquamazione.

Qual è la differenza tra eczema e atopia?

Eczema è un termine generale per qualsiasi tipo di dermatite o “infiammazione della pelle”. La Dermatite Atopica è ereditaria ed è il tipo di eczema più grave e cronico, cioè quello che dura più a lungo. Il COVID19 provoca un aumento significativo dei casi di Dermatite Atopica in Spagna Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Annals of Allergy, Asthma & Immunologia, le mascherine utilizzate per proteggerci dalla diffusione del coronavirus potrebbero contenere allergeni che causano dermatiti da contatto. E quindi possiamo dire che scientificamente si sta dimostrando che la prevenzione di questa malattia può causare un aumento dei casi di Dermatite Atopica.

In che modo la Dermatite Atopica influisce sulla mia vita?

Il sintomo principale dell'eczema atopico o dermatite atopica è il "prurito" o prurito, che influisce sul benessere di bambini e adulti.

I problemi più comuni includono disturbi del sonno, sbalzi d'umore e disagio permanente.


Fino all’84% delle persone che soffrono di dermatite atopica hanno disturbi del sonno. Quando un bambino o un adulto ha la pelle atopica, tutta la famiglia ne subisce gli effetti:

6 consigli per evitare il prurito

Grattarsi può alleviare temporaneamente il prurito, ma questo fa solo durare l’eczema, poiché grattarsi danneggia ulteriormente la barriera cutanea, facilitando l’ingresso di batteri che possono causare infezioni e di conseguenza più prurito. In altre parole, un circolo vizioso molto frustrante che possiamo evitare combinando i trattamenti consigliati dai dermatologi e alcuni consigli sullo stile di vita. Ecco questi suggerimenti:

  1. Deterge delicatamente la pelle. Fare la doccia con acqua tiepida, evitando bagni caldi e lunghi. Optare per detergenti senza sapone, come i syndets, che puliscono la pelle senza causare irritazioni.
  2. Applicare un buon emolliente. Per aiutare la pelle a ripristinare la sua funzione barriera, applica un emolliente due volte al giorno. In questo modo eviterai il frustrante ciclo prurito-gratta-ancora prurito. Un buon prodotto per curare la tua pelle è la Crema Corpo Rassodante Masderm, che grazie ai suoi ingredienti e al rapido assorbimento, idrata e rassoda la pelle in modo efficace, naturale e rapido.
  3. Evita gli allergeni: la tua pelle è più permeabile ai pollini, agli acari, alla polvere... che scatenano i sintomi dell'eczema atopico. Passa l'aspirapolvere regolarmente e ventila quotidianamente le stanze della casa, in particolare le camere da letto.
  4. Mantenere la temperatura e l'umidità durante la notte. Per ottenere una buona qualità del sonno è importante che l'ambiente non sia secco perché può innescare il prurito cutaneo e il ciclo prurito-graffio.Assicuratevi che la stanza abbia una temperatura di 18-20 gradi e di aver applicato l'emolliente prima di andare a letto Se necessario, procurati un umidificatore.
  5. Evitare il sudore. È vivamente consigliato fare sport, ma evitare di restare a lungo con la pelle sudata. Indossare abiti larghi, realizzati in materiale traspirante che assorba il sudore e, soprattutto, fare una doccia subito dopo e applicare un buon emolliente.
  6. Evita gli indumenti che favoriscono l'eczema. Per la pelle con dermatite atopica il cotone è il tessuto adatto. Evita materiali come lana o nylon

Quali cibi dovrei evitare e quali no?

Evita di mangiare questi alimenti

  • Acidi. Agrumi, pomodoro, aceto.
  • Alimenti ricchi di istamina. Fragole, frutti di mare, formaggi stagionati, pesce…
  • Cibi molto piccanti o salati.
  • Cibi grassi.
  • Le proteine ​​del latte vaccino sono le più allergeniche
  • Alimenti consigliati


Gli esperti raccomandano di seguire una dieta ricca di acidi grassi omega 3 (salmone, tonno, oli vegetali) e vitamina A (carote, zucca, mandarini, melone o anguria) che aiutano a migliorare le condizioni della pelle.

Cosa dovresti ricordare?

La dermatite atopica è una condizione cronica della pelle, quindi non esiste una cura.

La chiave del successo è la regolarità, è necessario applicare un emolliente come RF Body Firming di Masderm due volte al giorno

Se noti chiazze rosse, pelle secca e prurito costante sulla pelle del viso, del collo o sulle zone articolari, rivolgiti al dermatologo.

Carrello

Il carrello è vuoto.

Inizia a fare acquisti

selezionare le opzioni